Consigli STIHL per il giardino: lavorare con i dispositivi a batteria

Tosasiepi, decespugliatore, motosega o soffiatore: ogni attrezzatura STIHL è il risultato dell’esperienza decennale nella progettazione e nell’applicazione di attrezzi a motore per lavori forestali e di giardinaggio.

I nostri attrezzi per il giardinaggio si adattano in modo ottimale a questa determinata applicazione. Vogliamo mettere il nostro know-how a vostra disposizione, per permettervi di affrontare in tutta tranquillità i più svariati lavori intorno a casa o in giardino. Nella nostra serie di articoli “Consigli STIHL per il giardino”, abbiamo raccolto diversi suggerimenti e trucchetti utili.

In questo articolo spieghiamo come è possibile, tra l’altro, risparmiare energia quando lavorate con un dispositivo a batteria, come è meglio conservare la batteria e cos’è la cosiddetta scarica profonda.

batteria1

I nostri consigli professionali su come lavorare con dispositivi a batteria:

  1. Dispositivi puliti consumano meno energia: se il dispositivo è privo di sporcizia e funziona bene, per esempio se la catena della motosega è adeguatamente lubrificata e affilata o se la lama gira senza problemi, c’è minor frizione. Di conseguenza, è necessaria meno energia per alimentare l’attrezzo. Perciò, si riduce l’usura, il lavoro si semplifica e si deve ricaricare la batteria meno frequentemente.
    Come regola generale: verificare il livello dell’olio per ogni ricarica della batteria.
  2. Lasciar asciugare la batteria umida o bagnata: se la batteria si bagna o sporca con l’utilizzo, è possibile pulirla e asciugarla facilmente. Quindi estraete la batteria dal dispositivo disattivato e pulitela con un panno umido. Attenzione: asciugate assolutamente i contatti dopo la pulizia, altrimenti c’è il rischio di corrosione.
    Non inserite perciò alcun oggetto nelle aperture della batteria e non collegate mai i contatti ad oggetti metallici. Se gli ingressi della batteria sono sporchi, spazzolateli attentamente con una pennello morbido. Lo stesso vale, tra l’altro, se il vostro caricabatteria è sporco.
  3. Capire l’indicatore di carica della batteria STIHL: i quattro LED mostrano lo stato di carica della batteria, ma possono anche indicare problemi del dispositivo. Premere semplicemente il pulsante sulla batteria. I LED diventano verde per circa 5 secondi, mostrando quindi lo stato di carica. Se solo un LED lampeggia verde, significa che il livello di carica è scarso.
    Una volta in carica, i LED verdi sulla batteria mostrano anche lo stato di carica (se non si accende nessun LED, la batteria è già completamente carica).Se invece si illumina o lampeggia rosso, è presente un malfunzionamento:

    • 1 LED rosso: la batteria è troppo calda o troppo fredda. Bisogna riscaldare la batteria lentamente, ad esempio portandola dentro casa. Non appoggiate in nessun caso la batteria sopra il riscaldamento.
      Se la batteria è diventa troppo calda, lasciatela raffreddare.
    • 3 LED rossi: l’attrezzo da lavoro (ad es. il decespugliatore o il tosasiepi) è diventato troppo caldo. Prima di continuare a lavorare, il dispositivo deve raffreddarsi fino a raggiungere la temperatura di esercizio.
    • 3 LED rossi lampeggianti: si è verificato un malfunzionamento nel dispositivo. Fate controllare il dispositivo da un rivenditore STIHL.
    • 4 LED rossi lampeggianti: si è verificato un malfunzionamento nella batteria. Anche in presenza di questo segnale, è meglio consultare il vostro rivenditore specializzato.

tabelle_AKKU

I LED sulla batteria indicano lo stato di carica o malfunzionamenti.

  1. Leggere correttamente l’indicatore sul caricabatteria STIHL: se la batteria è inserita nel caricatore, il processo di carica si avvia automaticamente. Il LED sul caricabatteria indica lo stato della carica:
    • Il LED diventa verde e rosso per circa un secondo: questo segnale è perfettamente normale. Il caricabatteria esegue automaticamente un autotest dopo il collegamento alla presa.
    • Il LED diventa verde: la batteria è in carica.
    • Il LED lampeggia rosso: verificate innanzitutto il contatto tra la batteria e il caricabatteria. Se la batteria deve essere inserita correttamente, è presente un malfunzionamento del caricabatteria. Consultate il rivenditore STIHL.
    • Il LED non si accende: quando la batteria è completamente carica, il caricabatteria si spegne automaticamente.

Si noti tuttavia che l’effettivo tempo di ricarica può differire dal tempo di carica specificato, poiché dipende da diversi fattori come la temperatura della batteria o dell’ambiente.

  1. Caricare correttamente la batteria: si può raggiungere una carica particolarmente considerevole con una temperatura di batteria tra 0°C e +40°C. Una batteria troppo fredda o troppo calda, invece, non può essere caricata. Se dopo un utilizzo prolungato la batteria è troppo calda, i dispositivi di ricarica STIHL con sistema di raffreddamento integrato (es. AL 300 e AL 500), aiutano a raggiungere la temperatura di carica ottimale.
    Un’altra caratteristica delle batterie agli ioni di litio è la ricarica veloce: così la batteria raggiunge l’80% della capacità di ricarica in poco tempo e potete ricominciare direttamente a lavorare.
  2. Possibilità di ricarica breve: la ricarica di una batteria è possibile anche in brevi periodi di tempo, ad esempio, in pochi minuti. Tali ricariche intermedie hanno dimostrato di non avere alcun effetto sulle prestazioni della batteria. Di conseguenza, la batteria può essere rimossa in qualsiasi momento dal caricatore, a prescindere dallo stato di carica segnalata.
    Caricate senza problemi le batterie durante le brevi pause di lavoro.
  3. Non abbiate paura della scarica profonda: grazie al monitoraggio della tensione delle singole celle, con le batterie STIHL non dovete preoccuparvi di una scarica profonda, la quale può portare a danni seri: se la tensione delle celle scende troppo, la batteria andrà automaticamente in modalità sospensione e la scarica viene interrotta.
    A proposito: anche un sovraccarico della batteria non è possibile. Quando la batteria raggiunge la piena capacità di ricarica, il processo viene terminato e l’alimentazione interrotta.
  4. Batterie di lunga durata nonostante la ricarica veloce: una ricarica veloce consentita, per esempio, dai dispositivi di ricarica AL 300 e AL 500 di STIHL, non ha alcun impatto negativo sulla durata operativa. Così, il raffreddamento attivo della batteria assicura una ricarica veloce e attenta. Le batterie possono essere ricaricate diverse centinaia di volte senza perdita significativa di energia.
  5. Conservare correttamente la batteria: se si desidera conservare la batteria, è necessario rimuoverla prima dal dispositivo.
    Per un lungo mantenimento, consigliamo di conservare la batteria con una carica di due LED verdi. Ciò corrisponde ad una carica tra circa 40% e 60%. Inoltre, la batteria deve essere conservata pulita e asciutta in un contenitore elettricamente non conduttivo (come il cartone), per proteggerla dall’umidità, dal bagnato e dal calore elevato della luce solare diretta. A tale scopo è ideale la conservazione in una stanza chiusa, anche perché in questo modo viene assicurato che la batteria resti fuori dalla portata dei bambini. La batteria può essere conservata ad una temperatura tra -10°C e +50°C.
  6. Trovare la giusta batteria per il vostro dispositivo STIHL: se siete interessati a un dispositivo STIHL a batteria, ricevete da noi sempre un consiglio su quale accumulatore è più appropriato alle vostre esigenze e al vostro dispositivo. La scelta dell’accumulatore e del dispositivo dipende dal tipo di utilizzo.
    Non è sempre utile scegliere quello più potente. A seconda dello scopo può essere vantaggioso lavorare con meno peso e preferibile, pertanto, una batteria più leggera con meno energia. Con il tosasiepi, ad esempio, il lavoro viene significativamente agevolato dal minor peso. I dispositivi ad alto consumo energetico come i soffiatori e le motoseghe, invece, devono essere utilizzati con accumulatori più potenti.

Un esempio per comprendere meglio: il sistema ad accumulatore COMPACT di STIHL permette di lavorare il doppio sia con la batteria 20 AK sia con la AK 10. Tuttavia, la batteria AK 10 con un peso di soli 0,8 kg è molto più leggera rispetto alla AK 20 di 1,2 kg. Nella scelta, potete considerare anche la possibilità di ricarica durante le brevi pause di lavoro. Anche due batterie leggere possono essere un’opzione interessante in molti casi.

batteria3

Con gli accumulatori STIHL, in giardino avete una marcia in più.

Come regola generale: prima di lavorare con il vostro dispositivo a batteria, è consigliabile leggere sempre le istruzioni d’uso e le indicazioni di sicurezza ivi riportate.

 

Perfetti per il giardino: attrezzi a batteria STIHL e VIKING

Per tosare le siepi, falciare l’erba, rifilare i bordi del prato, togliere le foglie, pulire i sentieri o tagliare la legna da ardere… per ogni lavoro intorno alla vostra casa e in giardino abbiamo  l’attrezzo a batteria che fa al caso vostro. Se avete un giardino di piccole dimensioni, trovate qui tutte le informazioni sui nostri attrezzi a batteria STIHL silenziosi e privi di emissioni. Per più potenza e flessibilità in giardino ci sono i nostri potenti attrezzi a batteria della linea COMPACT.
Non siete sicuri di quale attrezzo a batteria sia più adatto alle vostre esigenze? Chiedete la consulenza di un nostro rivenditore. Qui trovate tutti i rivenditori della vostra zona.

fimm03

Attrezzi STIHL per il vostro giardino: il sistema a batterie COMPACT.