È pericoloso caricare una batteria per molto tempo?

Numerosi miti si sono sviluppati attorno alla tecnologia della batteria. Ma queste ipotesi sono vere? Abbiamo esaminato i più comuni miti della batteria sotto il microscopio. Questo articolo si riferisce al mito che le batterie ricaricabili non dovrebbero essere collegate troppo a lungo al circuito, in quanto troppo calde. Spieghiamo cosa è dietro l’assunto e se le batterie moderne agli ioni di litio sono in pericolo.

La batteria sotto carica può incendiarsi?

Il mito: se si lascia una batteria troppo a lungo in carica, le sue celle si scaldano. Il calore generato durante il sovraccarico provoca una reazione termica all’interno della batteria. Si generano gas tossici, la batteria inizia a bruciare o scoppiare.

I fatti: Il rischio di incendio delle batterie è un argomento attualmente in discussione con molti utenti. Tuttavia, nelle batterie agli ioni di litio moderne, questo pericolo è piccolo. Ciò è garantito dal sistema di gestione della batteria incorporato: se una batteria ricaricabile raggiunge la sua piena capacità durante la carica, il processo di carica viene terminato e il circuito viene interrotto. Il sovraccarico della batteria e l’accompagnamento di un forte sviluppo termico sono quindi evitati.

 

L’origine: Il mito ha una origine veritiera, perché gli accumulatori possono scoppiare per uno sviluppo eccessivo di calore. Se una batteria supera più volte la sua temperatura consentita, nella batteria si verifica una reazione termica. Gli esperti chiamano questa reazione “scappamento termico” o “passaggio termico” – una reazione chimica esotermica auto-rinforzante. Lo sviluppo del calore all’interno della batteria diventa indipendente e provoca la fusione del nucleo della batteria. Per proteggere le batterie da una tale reazione, STIHL si impegna nei più alti standard di sicurezza che impediscono il sovraccarico e l’eccessiva generazione di calore.

Standard di sicurezza più alti: batterie agli ioni di litio STIHL

Per le batterie STIHL sono installate solamente le batterie agli ioni di litio, che soddisfano i requisiti di sicurezza più elevati. Sia gli accumulatori che i caricatori di STIHL sono dotati di meccanismi di protezione che impediscono il sovraccarico e un forte sviluppo termico. Ogni singola batteria installata viene monitorata da un sistema di gestione delle batterie. Se la temperatura della batteria è troppo elevata, la carica viene interrotta. Un sensore integrato misura la temperatura nel posto più caldo all’interno della batteria.

La batteria e il caricabatterie continuano ad essere in continuo scambio di dati: se la batteria raggiunge un livello di carica di circa l’80%, il caricabatterie viene commutato automaticamente ad una corrente di carica molto bassa. Quando la batteria è caricata, il caricabatterie si spegne e disconnette il circuito. I caricabatterie come il caricatore rapido AL 300 supportano anche attivamente la riduzione della temperatura della batteria con l’aiuto di un sistema di raffreddamento integrato. Non è necessario preoccuparsi di lasciare la batteria in carica durante la notte.

Tuttavia, una batteria o un prodotto con una batteria integrata non devono essere esposti a tutte le influenze ambientali. Proteggi la batteria da umidità, pioggia e fiamme libere. Il carico termico massimo non deve superare i 100 ° C.

Ma non preoccuparti: se la batteria STIHL si riscalda durante un ciclo operativo più lungo, il dispositivo si spegne automaticamente nell’intervallo di temperatura critico. Inoltre, tutte le celle delle batterie sono protette contro le influenze ambientali da un alloggiamento robusto e antifiamma.