IL TESORO SMARRITO: UN’OPERA D’ARTE PER RICORDARE UNA PROMESSA SECOLARE

Tra le montagne che circondano il lago di Como, c’è un piccolo paesino chiamato Musso che cela, da tempo, un segreto speciale.

Nei secoli scorsi, molti giovani uomini del luogo partirono verso Palermo per cercare fortuna lontano dalla loro terra. Belli e dannati, quei piccoli paesi di montagna non offrivano opportunità per creare un futuro con la propria compagna.

Appena arrivati a Palermo però, i giovani lombardi erano soliti inviare una collana e un paio di orecchini di corallo rosso alla propria futura sposa, in ricordo del loro amore e della loro promessa. Questi gioielli si tramandano da generazione in generazione ed è proprio questa storia romantica – e un po’ nostalgica – ad aver ispirato Ralf Witthaus nel suo progetto d’arte contemporanea.

Un decespugliatore STIHL è stato il fedele compagno di avventura per realizzare una collana naturale lunga 650m sul monte Bregagno.

Il progetto, chiamato “il Tesoro Smarrito”, vuole ricordare il forte legame tra la tradizione, la natura e gli abitanti del luogo, aggiungendo però uno sguardo verso il futuro: come i giovani uomini che partirono tempo fa, anche noi oggi ricordiamo il legame che ci unisce a questa terra meravigliosa nella quale c’è la promessa – e la voglia – di tornare.

La scorsa settimana – dopo 10 giorni di lavoro –  è stato portato a termine il progetto con una magnifica inaugurazione che ha visto protagonisti molti turisti. L’opera d’arte sarà visibile fino alla fine del mese di Agosto circa quanto l’erba ricrescerà e dell’opera dell’artista Ralf Witthaus rimarrà solo un fantastico ricordo e una maggiore consapevolezza delle bellezze e tradizioni del piccolo territorio comasco.