Nuove sfide per STIHL

Un nuovo edificio, tecnologie nuove e nuovi compiti. È un periodo stimolante per STIHL, in particolare per il settore Sviluppo. In questa intervista, Wolfgang Zahn, responsabile del settore Sviluppo, ci parla dei limiti della tecnologia, della giusta strategia di mercato e delle sfide che STIHL dovrà affrontare in futuro.

Il responsabile del settore Sviluppo Wolfang Zahn guarda al futuro con ottimismo.

Il responsabile del settore Sviluppo Wolfang Zahn guarda al futuro con ottimismo.

“I limiti che abbiamo raggiunto attualmente sono solo uno scatto fotografico”

I prodotti STIHL sono tecnologicamente avanzati. Ritiene che siano stati raggiunti determinati limiti?
Wolfgang Zahn (W.Z.): Dal punto di vista dello sviluppo, i limiti attualmente raggiunti sono semplicemente uno scatto fotografico del momento. Probabilmente, a suo tempo, Henry Ford riteneva che il suo modello T fosse il massimo in fatto di automobili. E dieci anni fa, la guida autonoma non avrebbe potuto essere considerata realistica perché i limiti dei programmi automobilistici di assistenza apparivano completamente raggiunti.

Tuttavia, con le parole chiave digitalizzazione, industria 4.0 e Internet of Things si creano enormi opportunità, per le quali possiamo solo presumere l’enorme portata. Siamo dunque ancora molto lontani dal traguardo che pone una fine alle possibilità di sviluppo. Esistono nuovi materiali più leggeri, come il carbonio. 20 anni fa era un’utopia, oggi è di serie. Anni fa, una smerigliatrice angolare con un sistema di iniezione era un accessorio proibitivo, oggi è un prodotto di serie.

I nostri sviluppatori non si accontentano dei risultati raggiunti, ma guardano avanti per vedere cosa c’è da fare ancora, come potremmo migliorare ulteriormente i nostri prodotti. Penso che stiamo solo grattando la superficie. Arriveranno cose nuove.

“Basta premere un pulsante e si parte”.

I prodotti a benzina rientrano nella competenza chiave di STIHL. Cosa mi dice degli apparecchi a batteria?
W.Z.: La tecnologia a batterie è stata impiegata nel 2006 sul nostro radar. Allora, siamo stati rapidi a concentrarci sullo sviluppo e di ciò ringrazio ancora oggi i soci. Questa tecnologia è potente, anche solo la modalità di avviamento è geniale: si preme un pulsante e si parte. Non è più necessario combustibile e i prodotti sono più silenziosi.

Oggi, le batterie sono meno costose e riescono a far funzionare una tagliasiepi per quarantacinque minuti. Tutta la tecnologia migliora costantemente e diventa meno costosa. Ciò ci permette di acquisire molti nuovi clienti che utilizzano una motosega per la prima volta. Altri passano, molto consapevolmente, a un prodotto a batteria. Inoltre, se riusciamo a ridurre ulteriormente i costi e ad alleggerire il peso dei prodotti, le cose vanno da sé.

“STIHL cresce grazie alla propria forza, grazie a prodotti nuovi e innovativi”.

Qual è la vostra strategia, la strategia che consentirà a STIHL di acquisire quote di mercato per i prodotti a batteria?
W.Z.: La nostra strategia è classica ed è consolidata: costruiamo i prodotti migliori e i clienti arrivano automaticamente. STIHL proviene dal settore professionistico e ciò esercita una certa attrazione anche sul cliente privato.

Ora dobbiamo riuscire ad applicare prezzi interessanti sia ai prodotti a batteria, sia a quelli a benzina. Stiamo seguendo questa strada con il sistema a batteria AkkuSystem COMPACT rivolto ai proprietari di giardini. Con l’introduzione di ulteriori innovazioni per i sistemi a batteria nella primavera del 2017 caratterizzati da un ottimo rapporto qualità-prezzo, amplieremo sicuramente la nostra clientela.

Puntiamo sul passaparola e sulla buona pubblicità per convincere i nuovi clienti, a partire dai rivenditori STIHL. La strategia del prezzo e della tecnica non può fallire. Idealmente, ogni abitante della Terra dovrebbe possedere un prodotto STIHL (ride).

“Penso che prenderemo idee dagli informatici e che formeremo team di lavoro dinamici”.

Wolfgang Zahn vuole continuare a offrire ai clienti STIHL qualità eccellente sia nel settore dei prodotti a benzina, sia in quello dei prodotti a batteria.

Wolfgang Zahn vuole continuare a offrire ai clienti STIHL qualità eccellente sia nel settore dei prodotti a benzina, sia in quello dei prodotti a batteria.

Quali saranno, secondo lei, le maggiori sfide per STIHL negli anni a venire?
W.Z.: La questione principale sarà come riuscire ad accelerare lo sviluppo senza che ciò vada a scapito della qualità. Dobbiamo arrivare a impadronirci di nuovi campi tematici e trasformare le modalità di lavoro attuali. Penso che prenderemo idee dagli informatici e che formeremo team di lavoro dinamici.

Nel settore dei rasaerba robotizzati, stiamo pensando a come migliorarli ulteriormente. Un team formato appositamente si sta occupando intensamente di ciò. Ci stiamo lavorando e otterremo risultati. Fra cinque anni saremo “Top of the Class” e saremo in grado di offrire ai nostri clienti quello che desiderano: prodotti di punta dalla qualità eccezionale.

Scrivi una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *