Storia STIHL Parte 4: una nuova struttura e la forza di crescere (1995-2016)

Quando nel 1926 Andreas Stihl ha sviluppato la sua prima motosega, voleva – così la sua visione – “rendere più semplice il lavoro dell’uomo con e nella natura”. Dal 1971 STIHL è il marchio di motoseghe più venduto al mondo. Sin dalla fondazione ad opera di Andreas Stihl, l’azienda è cresciuta passando da piccola impresa individuale a produttore a livello internazionale di motoseghe e attrezzi a motore. In quattro post del blog vi offriamo una panoramica relativa alla storia movimentata dell’azienda. La parte 4 riguarda il periodo che va dal 1995 al 2016.

I cambiamenti strutturali: la holding STIHL

L’ingresso della terza generazione comporta grandi cambiamenti strutturali: nel 1995 l’azienda STIHL passa sotto la gerarchia di una Holding. Un contratto societario globale assicura che l’azienda rimanga al 100 per cento di proprietà della famiglia. Un passo importante avviene nel 2002, quando la famiglia Stihl si ritira dall’attività operativa.

 

stihl_soci

I soci. Fila inferiore: Dr. Rüdiger Stihl, Eva Mayr-Stihl, Hans Peter Stihl, Gerhild Schetter (da sinistra); fila superiore: Kathrin Stihl, Markus Schetter, Susanne Müller-Scholl, Dr. Nikolas Stihl, Christina Berger, Selina Stihl, Karen Tebar (da sinistra).

 

Per la prima volta un consiglio esterno alla famiglia dirige le sorti dell’azienda, a partire dal 2003 sotto la direzione del Dr. Bertram Kandziora. La famiglia è coinvolta nel consiglio di amministrazione della Holding e nel consiglio di sorveglianza della STIHL AG, fondata nel 1997, in tutte le decisioni strategiche.

stihl_consiglio

 

    Il Consiglio: Presidente Dr. Bertram Kandziora (centro, Direttore di Produzione e Gestione Materiali) e (da sinistra) Norbert Pick (Marketing e Vendite), Wolfgang Zahn (Sviluppo) e (da destra) Dr. Michael Prochaska (Personale e Gestione Legale) e Karl Angler (Finanza, Controllo, Sistemi Informativi e Servizi).

Potente e silenziosa, la tecnologia a batterie

Nel 2009 viene inaugurato il programma a batterie con le tosasiepi a batteria. Un anno dopo segue la prima motosega a batteria.

stihl_batterie

Dal 2009 esistono anche attrezzi STIHL a batteria.

Nel 2014 STIHL immette nel mercato la prima fresa al mondo con trasmissione a batteria, la TSA 230.

 

stihlTSA

 

La prima fresa al mondo con trasmissione a batteria, la STIHL TSA 230.

Una crescita costante

Oggi il fatturato ammonta a più di tre miliardi di euro. Con una quota di patrimonio netto del 70 per cento è possibile finanziare in linea di massima tutti gli investimenti con capitale monetario proprio. Al fine di creare le condizioni per la crescita futura, l’azienda ha investito tra il 2015 e il 2018 un miliardo di euro in tutto il mondo.

STIHL si fonda su una prospettiva a lungo termine e una crescita costante. “Il desiderio di crescere è nella natura delle cose. Per un’azienda che ha le sue radici nel settore forestale, questa tendenza è forte. Vorremmo diventare sempre più grandi in tutto ciò che facciamo. Perché solo se noi stessi ci miglioriamo, siamo in grado di spronare gli altri a farlo.” (Dr. Nikolas Stihl).

Oltre alla continuità, la concentrazione sulle competenze chiave fa parte dei principali punti di forza dell’azienda. In particolare, questo significa che: STIHL è costantemente orientata alle esigenze dei clienti, non produce a livello inferiore di ciò che ritiene un prodotto di alta qualità e garantisce di conseguenza che consulenza, formazione e servizi siano conformi a tale qualità.

“L’innovazione e la concentrazione sulle competenze chiave sono i nostri principali punti di forza. La nostra misura più importante è la qualità. Essa copre l’intero ciclo di vita di un prodotto – dalla produzione al servizio.”, afferma il Dr. Bertram Kandziora e aderisce così completamente al motto del fondatore: “Ogni motosega è semplicemente buona come il suo servizio.”

Nel 2016 STIHL inaugura a Waiblingen una nuova logistica di produzione e un edificio di 12.600 metri quadrati come centro di sviluppo. Con il nuovo carburatore ZAMA la rete di produzione nelle Filippine viene ulteriormente ampliata.

stihl_logistica

 

Il nuovo edificio della logistica di produzione STIHL.

Scopri nel nostro articolo ulteriori informazioni sugli inizi della storia STIHL Storia STIHL Parte 1: La sega deve tornare all’albero, non l’albero alla sega (1926-1945).

Da quando fai parte della storia STIHL?

Celebriamo 90 anni di STIHL. In occasione di questa ricorrenza, mostraci cosa ti lega alla nostra azienda. Carica una tua foto sulla nostra pagina dedicata a questa campagna: geschichte.stihl.de

stihl_storiafine

Scrivi una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *